Digressione

Baby doll basket as birthday gift.

foto 1(13)foto 2(13)
In the last days I was working on my second handmade gift, this time for my niece (for her second birthday). What better opportunity to make another baby doll basket?
I used the pattern of Dana, again in small size.
I’ve simplified a lot of work, choosing felt like material to line the bag. In this way I avoided to use interfacing and batting on the handles.
I used a fabric with a Japanese pattern in blue and gold, coupled to the felt ocher. Then I made the pillow and mattress with Fanfare flannel, while the little cover with a blue pile.
The most complicated part of the project is the application of the bias tape that closes the three layers: outer fabric, batting and lining (in my case the felt). I prefer before sewing together these three layers and then add the border.

Il secondo regalo che stavo preparando nei giorni scorsi era per la mia nipotina che ha compiuto due anni. Quale migliore occasione per realizzare un’altra baby doll basket?
Ho usato il cartamodello ricavato dal pattern di Dana, anche stavolta nella taglia small.
Ho semplificato molto il lavoro, scegliendo il feltro come materiale per foderare la borsa. In questo modo ho evitato di utilizzare la tela adesiva e l’imbottitura nei manici.
Ho usato una stoffa con motivi giapponesi blu e oro, abbinandola al feltro color ocra. Poi ho realizzato cuscino e materasso con la flanella Fanfare e la copertina con del pile azzurro.
La parte più complicata del progetto resta l’applicazione del bordino che chiude i tre strati: stoffa esterna, imbottitura e fodera (nel mio caso il feltro). Consiglio prima di cucire insieme questi tre strati e poi aggiungere il bordino.
Ecco anche le foto della prima baby doll basket che ho realizzato.
IMG_8016IMG_8017
Questo mese ho deciso di acquistare ben 3 libri sul cucito, quindi nei prossimi post pubblicherò i miei giudizi su:
ImmagineImmagineImmagine
Annunci
Digressione

Dana’s baby doll basket finished, Julia sweater “pattern tour” started.

 foto 1-11
Molto divertente questo pattern di Dana e neanche troppo difficile come mi aspettavo. E’ solo un po’ lunga la fase di preparazione dei materiali, il taglio delle varie stoffe, l’applicazione della teletta termoadesiva e dell’imbottitura. La fase di cucito della borsa invece è molto veloce e semplice, ho seguito il tutorial passo passo, aiutandomi con le immagini.
Ho solo aggiunto un passaggio al procedimento di Dana: ho cucito insieme i vari strati della borsa (tessuto esterno, imbottitura, fodera), prima di applicare lo sbieco per rifinirla. E’ una cucitura che non si vedrà, ma rende l’applicazione del nastro sbieco più facile.
Ecco qualche foto del risultato:
foto 2-10foto 1-10
Voglio realizzarne presto un’altra versione per il compleanno della mia nipotina romana (pare che lei sia solita accudire le sue bambole e forse apprezzerà il pensiero!)
In questo fine settimana mi sono procurata da Ottorosso (negozio di tessuti in via Gioberti, Firenze) le stoffe per il secondo pattern di Dana (the flip vest).
Inoltre ho trovato al Conad degli accessori della Prim che mi mancavano. Oltre a delle strisce di velcro, che mi serviranno per questo pattern, ho preso dell’elastico di 25 mm utile per realizzare un’altra gonna Twist. Ma la vera svolta è il leva punti, uno strumento fondamentale per chi è alle prime armi! Aiuta a scucire dopo un eventuale errore…mi è capitato tante volte e in alcuni casi con le forbicine non è facile riuscire a tagliare una cucitura sbagliata. Ora spero di aver risolto il problema!
Ultima notizia di questo mese, è che Compagnie-m ha rilasciato il suo nuovo pattern “Julia sweater” (per il quale mi ero candidata come tester, ma non ero stata scelta, giustamente!).
Stavolta parteciperò al contest per il “pattern tour”. Bisogna realizzare una o più versioni della maglia, mandare delle belle foto del risultato a patterntour@compagnie-m.com entro il 14 aprile. Bisogna anche ricordarsi di non pubblicare nulla riguardo alla propria versione del pattern, perchè sarà Marta ad ospitare sul suo blog i risultati dei vincitori, a partire dal 22 aprile. Nel frattempo potete vedere le immagine delle Julia sweater realizzate nella fase di test del pattern, a me piacciono un sacco!
foto 2-11
Ultimo appunto, prima che mi dimentico. E’ il secondo mese che compro Burda e mi piace davvero molto. I modelli seguono la moda delle ultime sfilate, i servizi fotografici sono ben fatti, i cartamodelli un pò complicati per me, rispetto ai pattern che compro online. Ma nel complesso è un’ottima rivista.
Ho comprato invece per la prima volta “La mia boutique” e l’ho trovato molto squallido, non l’ho neanche sfogliato tutto. Acquisto decisamente negativo!

Stavolta tocca a Dana.

Immagine
My sewing class (made by myself) goes on with two new patterns that I found some months ago. The author is Dana Willard, a famous American blogger, author of books (about fabrics) and tutorial very cute and colorful.
Her blog, Made, it’s full of ideas. She is publishing a series of video tutorials “Made everyday with Dana”, very suitable for the beginner like me! This week, a new episode shows how to make your own bias. I didn’t know that there is an accessory to realize bias tape.
We can use just a “fat quarter” (1/4 of a yard) of a beautiful fabric to make the bias necessary to finish the edges of your dresses.
I’ve used a Petit Pan bias on these basic shirts for Eva (in this case I had bought the bias tape from Supercut).
I begin to show the pictures of my first pattern by Dana: it’ s a baby doll basket I should choose two fabrics for the bag (one for the outside, the other for the lining). Another fabric again will need to sew the pillow, the mattress and the cover for the doll.
Of course, I need also interfacing and batting materials.
At the moment I would use these fabrics for my first version. Then, as suggested by Dana, I ordered the Fanfare flannel fabrics by Rae Hoekstra, they are gorgeous! I found them from StorkandMe, an Etsy shop from Maple Valley (Washington), so I expect that will come in a couple of weeks. Soon I’ll talk about my second pattern of Dana, it’s ready to be tested!

Il mio corso di cucito da autodidatta prosegue con due nuovi pattern che avevo notato già qualche mese fa. L’autrice è Dana Willard, una famosa blogger americana, autrice di libri (sui tessuti) e di pattern e tutorial molto carini e colorati.

Il suo blog, Made, è veramente ricco di idee. Ultimamente sta pubblicando una serie di video tutorial “Made everyday with Dana“, molto adatti a chi sta iniziando a cucire da poco, come me! Questa settimana il nuovo episodio mostra come realizzare da sè lo sbieco. Non sapevo che esistesse un accessorio per farlo. Poichè il “bias tape”, nome inglese dello sbieco, è fondamentale in tanti modelli, ho deciso di procurarmi questo strumento.

Basta un “fat quarter” (1/4 di yarda) di un bel tessuto per realizzare lo sbieco necessario per rifinire i bordi dei vostri modelli preferiti.

Queste magliette basic per Eva le ho rifinite con sbieco Petit Pan (in questo caso l’avevo comprato da Supercut).

Immagine

Comincio a mostrarvi le foto del primo pattern di Dana che voglio realizzare: è una baby doll basket. Bisogna scegliere due tessuti per realizzare la borsa (uno per l’esterno, l’altro per la fodera). Un’ altra stoffa mi servirà per cucire cuscino, materasso e una copertina abbinata.

a4a12

Ovviamente servono anche una teletta adesiva di rinforzo e un materiale per l’imbottitura.

Al momento avrei queste stoffe da utilizzare, per una prima versione credo che potrebbero andare bene.

Immagine

Poi, come consigliato da Dana, ho ordinato delle stoffe di flanella Fanfare di Rae Hoekstra, stupende! Le ho trovate da StorkandMe ), un negozio su Etsy che spedisce da Maple Valley (Washington), per cui mi aspetto che arriveranno tra un paio di settimane.

Prossimamente vi parlerò del secondo pattern di Dana, già pronto per essere provato!