Madrid for sewcialists: calle de Pontejos.

Ottobre, un bel mese ricco di nuove creazioni, un bel viaggio a Madrid e l’inizio di una dieta detox che mi ha fatto perdere alcuni chili, necessari per rimettermi in forma!

A Madrid ho visitato la strada dei negozi di tessuti e mercerie (Calle Marqués Viudo de Pontejos) dove ho trovato grandi store pieni di clienti, dove prendere il numero e mettersi in fila al bancone era un vero piacere!

A post shared by Ornella Iannuzzi (@ornellaia) on

questi negozi sono pieni di gente!!! 😍

A post shared by Ornella Iannuzzi (@ornellaia) on

Con dei bottoni comprati in plaza de Pontejos ho pensato subito di realizzare un nuovo Louisa dress. Tra l’altro in questa settimana si poteva partecipare sia ad un contest organizzato da Compagnie-m con i suoi cartamodelli, sia alla Kids Clothes Week autunnale. Ho riciclato alcuni vecchi capi di jersey per ricavare tre stoffe: una nera, una grigia ed una a strisce bianco\nero. Ecco il vestito realizzato:

IMG_4591IMG_4598

L’altro modello di Compagnie-m che ho ripescato dal mio cassetto è una Julia sweater realizzata sempre per Eva, con dei colori molto attuali  (simili ai biscay bay e marsala di Pantone). Per le maniche e il collo il tessuto usato è una seta bourette, comprata da Supercut.

IMG_4621IMG_4625

Per finire ecco anche gli ultimi Bettine e Coco dress realizzati per me tra settembre ed ottobre:

💗💗Bettine dress 💗💗 #sewingbettine @tillybuttons

A post shared by Ornella Iannuzzi (@ornellaia) on

#reflectingpond #sewingbettine @tillybuttons

A post shared by Ornella Iannuzzi (@ornellaia) on

c'è anche Eva che scatta 😂 #sewingcoco

A post shared by Ornella Iannuzzi (@ornellaia) on

#sewingcoco #triballmadrid

A post shared by Ornella Iannuzzi (@ornellaia) on

Seconda tappa del Louisa dress pattern tour

IMG_0790 IMG_0899

Oggi il mio blog è ospite del Louisa dress pattern tour, un’iniziativa di Compagnie-m (https://compagnie-m.com), lanciata in occasione dell’uscita della versione di questo cartamodello in italiano.

Devo dire che ho iniziato a cucire comprando da subito pattern di designer indipendenti online, sia in inglese che in francese. Sebbene molti termini tecnici fossero nuovi per me, la quantità di spiegazioni e di immagini che si trovano in questi modelli, li rendono più adatti a chi sta appena iniziando a cucire, rispetto ai cartamodelli in italiano di Burda.

Poter avere questo tipo di materiale in italiano è veramente una svolta e forse è indice della maggiore diffusione di questo hobby anche nel nostro paese.

Tornando al Louisa dress, ho già realizzato quattro versioni di questo modello l’anno scorso: tre per mia figlia e uno per me (utilizzando la taglia 10 anni). Ecco i link per vederli tutti:

https://mycutesewing.wordpress.com/2014/02/26/il-primo-pattern-acquistato-online-su-compagnie-m-louisa-dress/

https://mycutesewing.wordpress.com/2014/10/21/birds-louisa-dress-for-the-new-kcw/

Mi piace molto la tasca con i bottoni sul davanti e la possibilità di scegliere tra più varianti, ad esempio per me ho scelto quella con inserti di tessuti in contrasto sui lati. Per la mia nipotina, invece, ho provato la versione col dietro spezzato in due diversi tessuti. E’ anche previsto l’inserimento di una fodera per realizzare una versione invernale del modello.

IMG_0787IMG_0786

Ho completato i regali di Natale con un altro pencil roll realizzato con lo stesso tessuto del Louisa dress, ovvero un tessuto bianco con motivo a quadrifogli grigio di Michael Miller e delle pochette con bottoni e tessuti natalizi.

IMG_0789IMG_0788

Se volete provare a realizzare un Louisa dress, potete approfittare questa settimana di uno sconto del 10% sullo shop di Compagnie-m (https://compagnie-m.com/product/the-louisa-dress-pattern/) inserendo il codice LOUISA-INTRO.

Se volete continuare a seguire il tour, ecco il flyer che ci ha mandato Marte!

Flyer-Louisa-dress_pattern-tour_IT-2IMG_0899

Handmade Christmas Present: Pencil Roll

foto 1    foto 5

Ecco il primo regalo handmade realizzato quest’anno: una cartucciera per matite, nel mio caso matite acquerellabili, visto che il regalo è per una mia collega del corso di illustrazione.

foto 3foto 4

Sono partita da questo tutorial: http://mypoppet.com.au/2009/09/10-minute-pencil-roll-tutorial.html, anche se non ho impiegato esattamente 10 minuti per cucirlo, come indicava il titolo del post. Bisogna dire che io ho foderato l’astuccio ed ho cucito 24 spazi per i pastelli, anzichè 12. Altre idee per regali di Natale handmade? 5f6f1912b92717c1876c2d533f525c42image

Un colletto vintage o stile “peter pan” (http://www.pinterest.com/taniamattei/diy-collar-scarf/ oppure https://www.youtube.com/watch?v=QT5X7AukQnY).

Un Louisa dress approfittando della nuova versione in italiano di Compagnie-m (https://compagnie-m.com/blog/the-louisa-dress-pattern-in-italian/). Io sicuramente dovrò lavorarci in questi giorni, perchè a gennaio sarò ospite del suo blogtour! 🙂

The first pattern bought on Compagnie-m: a vintage Louisa dress.

Here my versions of the Louisa dress pattern:

1) The first is realized with the Superstar canvas of Michael Miller and the wood buttons of Petit Pan (bought on Supercut.it). This is the link of my post on the blog contest organized by Compaigne-m:

http://compagnie-m.com/wordpress/blog/my-first-louisa-dress-2/

2) For the second version I’ve used vintage fabric and buttons from an old dress bought at the “mercatino delle pulci”, an open street market in piazza dei Ciompi, Florence.

3) The third version is for the mom, but the max pattern size is 10 years, so it’s very short for me!

Ecco qualche immagine dei primi risultati ottenuti con questo pattern:

1) versione realizzata con stoffa Superstars di Michael Miller e bottoni Petit Pan (acquistati da Supercut.it);

Superstars.jpg

Superstars_back.jpg

2) versione realizzata utilizzando stoffa e bottoni vintage, ricavati da un abitino comprato al mercatino delle pulci;

Vintage.jpg

Vintage_dress.jpg

3) versione per la mamma, anche se il pattern arriva fino alla taglia 10y, quindi è un po’ corto!

mom_dress.jpg