Digressione

Picnic a Cannes con aragoste.

ImmagineImmagineImmagine

Eccomi rientrata dopo un weekend di Pasqua in costa Azzurra. Per rilassarci con i bambini abbiamo deciso di fermare l’auto appena arrivati a Cannes e di girare sempre a piedi. Siamo stati spesso in spiaggia oppure a fare delle passeggiate lungo il Boulevard della Croisette o nei vicoletti  che portano alla collina del Suquet. Purtroppo il rientro non è stato proprio rilassante, a causa di un guasto all’auto, abbiamo dovuto interrompere il viaggio a Lavagna e proseguire in treno fino a Firenze.

Tornata a casa, ho ripreso a seguire il corso di Cal Patch, giunto alla sua ultima lezione, che forse è anche la più divertente (dopo aver imparato le utili basi sul pattern drafting nelle prime lezioni).

Stavolta Cal mostra come ricavare un pattern a partire da un modello finito. Insomma apriamo il nostro armadio, scegliamo il nostro capo preferito e disegnamo il cartamodello. Ho già in mente da quale vestito partire!

Da ricordare a partire dal prossimo progetto, è la tecnica che Cal usa per nascondere il tessuto che potrebbe sfilarsi all’interno delle cuciture. In questo modo può venire fuori un lavoro veramente pulito. Spero proprio di riuscirci.

In generale, il corso andrebbe rivisto per segnarsi tutti gli utili consigli di Cal. Mi riprometto di farlo nel prossimo mese, per cui mi toccherà rinnovare l’abbonamento a Creativebug!

Un altro progetto a cui piacerebbe dedicarmi, è ancora di Tilly and the buttons.

Lobster_Skirt_Dolly_Clacket_10Polka Dot Picnic Blanket Skirt Collage

Ecco la sua Picnic Blanket Skirt. Sul blog è disponibile gratuitamente un tutorial. Con la versione con le aragoste, Tilly partecipa ad un altro contest molto carino “Sew Dolly Clackett” (che purtroppo scade oggi!), organizzato per celebrare il matrimonio di una blogger, Roisin, realizzando un abito secondo il suo stile. Qui trovate la fotogallery del contest.

Questo vestito, ad esempio, mi sembra un po’ stile “Dolly Clackett”!

foto 1-13 foto 2-14

Ho scoperto che anche Tilly consiglia uno dei miei negozi preferiti di stoffe online, Mode4us. Il tessuto con le aragoste stavo per prenderlo anche io in saldi! Purtroppo i tempi di consegna da Hong Kong sono un po’ lunghi (più di due settimane), come anche quando si compra dagli USA. Qualche giorno prima di Pasqua ho ricevuto le flanelle di Fanfare, made by Rae. 

Ecco quelle che ho scelto:

92e37f6ec4bf11e3821a0002c9549512_8

 

Digressione

KWC day four: experiment with leggings, using a pattern by Made by Rae

foto 3(4) foto 1(5)

Avevo trovato tempo fa un tutorial per realizzare dei leggings, il modello è per neonati (infatti si chiama “Just Hatched Leggings“), ma ho preso le misure di Valentino per farne una versione per lui, da usare magari come pigiama.

Avendo imparato dalla Julia sweater come si cuciono delle “cuffs” e dalla gonna “twist” ad inserire un elastico in vita, sono riuscita velocemente a realizzarli! Forse anche in meno di un’ora oggi! Adesso saprò cosa regalare ai prossimi neonati in arrivo.

Comunque il tutorial di Rae è chiaro ed ha anche delle immagini per chi non ha voglia di tradurre tutto il testo in inglese (a proposito di Rae, ma quando mi arriveranno le sue bellissime flanelle ordinate ormai da più di due settimane? le notifiche del corriere le danno ancora a Los Angeles).

Make_Brigitte_Head_ScarfMake_Brigitte_Head_Scarf_14

Il prossimo progetto invece viene direttamente dal blog di Tilly & the Buttons: non posso non realizzare questa fascia per i capelli, ho anche la frangia! La mia macchina per cucire ha vari punti decorativi, finalmente potrò usarli. Tilly suggerisce di prendere ispirazione da questa gallery, alla quale aggiungerà le foto segnalate via twitter o con un link al suo blog.

Voglio anche condividere delle immagini pubblicate sulla pagina Facebook di Merchant & Mills (grazie a Supercut per la condivisione), sul mondo del cucito e della stampa su stoffa in India.

10013906_763899216967751_5844640910949327772_n 10155814_763386323685707_2317423133700117247_n 10257682_763386487019024_6773773067781905492_n10014629_763899150301091_1544531230874431910_n

Stavolta tocca a Dana.

Immagine
My sewing class (made by myself) goes on with two new patterns that I found some months ago. The author is Dana Willard, a famous American blogger, author of books (about fabrics) and tutorial very cute and colorful.
Her blog, Made, it’s full of ideas. She is publishing a series of video tutorials “Made everyday with Dana”, very suitable for the beginner like me! This week, a new episode shows how to make your own bias. I didn’t know that there is an accessory to realize bias tape.
We can use just a “fat quarter” (1/4 of a yard) of a beautiful fabric to make the bias necessary to finish the edges of your dresses.
I’ve used a Petit Pan bias on these basic shirts for Eva (in this case I had bought the bias tape from Supercut).
I begin to show the pictures of my first pattern by Dana: it’ s a baby doll basket I should choose two fabrics for the bag (one for the outside, the other for the lining). Another fabric again will need to sew the pillow, the mattress and the cover for the doll.
Of course, I need also interfacing and batting materials.
At the moment I would use these fabrics for my first version. Then, as suggested by Dana, I ordered the Fanfare flannel fabrics by Rae Hoekstra, they are gorgeous! I found them from StorkandMe, an Etsy shop from Maple Valley (Washington), so I expect that will come in a couple of weeks. Soon I’ll talk about my second pattern of Dana, it’s ready to be tested!

Il mio corso di cucito da autodidatta prosegue con due nuovi pattern che avevo notato già qualche mese fa. L’autrice è Dana Willard, una famosa blogger americana, autrice di libri (sui tessuti) e di pattern e tutorial molto carini e colorati.

Il suo blog, Made, è veramente ricco di idee. Ultimamente sta pubblicando una serie di video tutorial “Made everyday with Dana“, molto adatti a chi sta iniziando a cucire da poco, come me! Questa settimana il nuovo episodio mostra come realizzare da sè lo sbieco. Non sapevo che esistesse un accessorio per farlo. Poichè il “bias tape”, nome inglese dello sbieco, è fondamentale in tanti modelli, ho deciso di procurarmi questo strumento.

Basta un “fat quarter” (1/4 di yarda) di un bel tessuto per realizzare lo sbieco necessario per rifinire i bordi dei vostri modelli preferiti.

Queste magliette basic per Eva le ho rifinite con sbieco Petit Pan (in questo caso l’avevo comprato da Supercut).

Immagine

Comincio a mostrarvi le foto del primo pattern di Dana che voglio realizzare: è una baby doll basket. Bisogna scegliere due tessuti per realizzare la borsa (uno per l’esterno, l’altro per la fodera). Un’ altra stoffa mi servirà per cucire cuscino, materasso e una copertina abbinata.

a4a12

Ovviamente servono anche una teletta adesiva di rinforzo e un materiale per l’imbottitura.

Al momento avrei queste stoffe da utilizzare, per una prima versione credo che potrebbero andare bene.

Immagine

Poi, come consigliato da Dana, ho ordinato delle stoffe di flanella Fanfare di Rae Hoekstra, stupende! Le ho trovate da StorkandMe ), un negozio su Etsy che spedisce da Maple Valley (Washington), per cui mi aspetto che arriveranno tra un paio di settimane.

Prossimamente vi parlerò del secondo pattern di Dana, già pronto per essere provato!